CHE COS’È IL MUTUO CHIROGRAFARIO?

Il mutuo chirografario è un finanziamento garantito dal patrimonio personale del richiedente che si impegna ad onorare il debito, secondo le modalità e i tempi stabiliti dal contratto.
Questo tipo di mutuo è concesso senza l’iscrizione di un’ipoteca o di altra garanzia reale e viene utilizzato sia dai privati (per finalità generalmente rivolte all’acquisto di beni mobili registrati e non) che dalle imprese, per compensare o sopperire a esigenze di liquidità.

Questa tipologia di finanziamento è definita chirografo, in quanto la sua caratteristica peculiare è quella di esser firmata di pugno dal richiedente, nel senso che è lo stesso che rilascia garanzie con la sottoscrizione di fideiussioni personali.
Qualora queste ultime non dovessero essere capienti, viene richiesta la sottoscrizione di fideiussione anche da terzi. 
Con la sottoscrizione di queste fideiussioni, ci si assume l’impegno a restituire la somma pattuita, senza che occorrano garanzie reali del richiedente.

PIANO DI AMMORTAMENTO ED INTERESSI

Il rimborso del mutuo chirografario avviene secondo un piano di ammortamento, generalmente alla francese, che può essere a tasso fisso e a tasso variabile, il cui ammontare è generalmente più alto rispetto ai tassi applicati per i mutui ipotecari, essendo questi ultimi garantiti da garanzie reali.
Sono previste spese di istruttoria e spese di estinzione anticipata che, nei mutui prima casa, non vengono applicate.

DIFFERENZA TRA MUTUO CHIROGRAFARIO E PRESTITO PERSONALE

Il prestito personale è un prodotto di credito al consumo, in genere di piccoli importi, e viene concesso ai soggetti richiedenti per acquistare beni e servizi di consumo.
Il mutuo chirografario, invece, generalmente ha capitali finanziati più alti e finalità diverse e più ampie, comprendendo anche quei finanziamenti per liquidità di cassa.

VANTAGGI DEL MUTUO CHIROGRAFARIO

I vantaggi che il mutuo chirografario offre sono:

  • Tempi di erogazione del prestito rapidi, più veloci rispetto ai mutui ipotecari;
  • Mancanza di alcune tipologie di spese (es. costi di perizia, costi iscrizione ipoteca, costi notarili, ecc.).

COSA SUCCEDE SE LA RATA DEL MUTUO CHIROGRAFARIO NON VIENE PAGATA

Il mancato pagamento della rata del mutuo comporta:

  • L’applicazione degli interessi di mora;
  • L’applicazione di commissioni e/o sanzioni previste contrattualmente;
  • Trascorsi i termini stabiliti dalla banca per il ritardo nel pagamento della rata, il nominativo verrà segnalato dall’istituto di credito presso le centrali rischi, dove verranno registrati come soggetti inadempienti.
    Ciò vuol dire che ci sarà una segnalazione come cattivo pagatore e, alla luce di ciò, l’utente avrà maggiore difficoltà ad accedere, in futuro, a nuove linee di credito, rischiando anche di avere revocate quelle in essere;
  • Decaduti i termini contrattuali, l’istituto di credito o l’ente erogante invierà una formale lettera di diffida dichiarando la “decadenza dal beneficio del termine”, a seguito del quale il debitore dovrà rimborsare il debito in unica soluzione, pena l’avvio di procedure legali per il recupero coattivo del credito nelle sedi competenti che prevedono l’emissione di decreti ingiuntivi seguiti da, in caso di mancata posizione, pignoramenti presso terzi, ipoteche e quello che ad essi ne consegue.

Da oggi puoi decidere di affrontare le tue difficoltà insieme a Noi.
La nostra esperienza porta infatti ad affermare che è quasi sempre possibile trovare un accordo di definizione a condizione che il debitore manifesti una minima capacità di rimborso e la volontà seria di definire la propria posizione.

Contatta Sos Debitori al nr verde 800 456006.

Siamo pronti a rispondere ad ogni domanda.